ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Attacco alla moschea di Zurigo: si fredda la pista dell'odio religioso

Identificato l'assalitore suicida: un cittadino svizzero con una passione per l'occultismo, che domenica avrebbe ucciso a coltellate un uomo. Incerto se soffrisse di problemi psicologici

Lettura in corso:

Attacco alla moschea di Zurigo: si fredda la pista dell'odio religioso

Dimensioni di testo Aa Aa

Sembra al momento esclusa la pista dell’odio razziale o religioso, nelle indagini sulla sparatoria alla moschea di Zurigo, in cui lunedì sono rimaste ferite tre persone. La polizia ha identificato l’assalitore, ritrovato suicida poco dopo, come un cittadino svizzero di origini ghanesi con una marcata passione per l’occultismo. Appena il giorno prima, secondo gli inquirenti, lo stesso uomo avrebbe ucciso a coltellate un ventiquattrenne, per motivi che ancora restano da chiarire. Le stesse fonti sostengono al momento di ignorare se soffrisse di problemi psicologici. Delle tre persone ferite nel corso dell’attacco alla moschea, due erano martedì giudicate ancora in gravi condizioni