ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Unicredit: aumento di capitale da 13 miliardi e 14.000 esuberi


società

Unicredit: aumento di capitale da 13 miliardi e 14.000 esuberi

Aumento di capitale e migliaia di licenziamenti. Il consiglio di amministrazione di Unicredit ha approvato la ricapitalizzazione da 13 miliardi di euro da completare entro il primo trimestre 2017 e garantita da un consorzio di banche internazionali, anche per far fronte all’eredità dei crediti deteriorati.

Con i nuovi 6500 tagli salgono a 14.000 gli esuberi che saranno realizzati entro il 2019.

“Il piano di Unicredit è abbastanza audace e pragmatico”, dice Tom Stevenson,di Fidelity International. “Ha bisogno di fare grandi passi, di grandi misure. Il sistema bancario italiano è in cattive condizioni da molto tempo. Non soltanto Unicredit, c‘è anche Monte dei Paschi. Ma la soluzione al problema probabilmente si è trascinata per troppo tempo”.

Il piano prevede risparmi per 1,7 miliardi a partire dal 2019. Gran parte sarà ricavata dagli esuberi. In Italia perderà il lavoro un quinto del personale: i tagli salgono a 9400 unità.

Una misura criticata dal sindacato Uilca che chiede le dimissioni di chi ha gestito i precedenti consigli di amministrazione e di chi ha avallato i precedenti piani industriali.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

società

Natale: nel Regno Unito record di investimenti negli spot pubblicitari