ULTIM'ORA

Lettura in corso:

European Film Awards: vinve "Toni Erdmann"


Polonia

European Film Awards: vinve "Toni Erdmann"

Miglior film, migliori protagonisti, miglior regia e miglior sceneggiatura: con il suo “Vi presento Toni Erdmann” la trentanovenne Maren Ade sbanca il casinò di Breslavia, e poteva andare anche meglio: erano sei le nomination agli European Film Awards, il premio del cinema europeo.
La regista spiega così l’intricato rapporto padre-figlia nel suo film, :

“Il protagonista, Winfried, nel film di fatto recita un personaggio per la figlia, perché è disperato, e quindi direi che nel corso del film sono sempre presenti nello stesso tempo il dramma e la commedia”.

E Winfried, alias Peter Simonischek, è stato riconosciuto per la sua interpretazione: miglior protagonista.

“Una grande regista, una grande sceneggiatura, voglio dire, abbiamo ricevuto cinque statuette e non è certo per caso”.

E poi Sandra Hüller, premiata come miglior attrice protagonista. Sempre, ovviamente, in “Vi presento Toni Erdmann”. Come si fa a mischiare commedia e tragedia nello stesso film?

“Penso che abbiamo sempre provato a prendere sul serio i nostrri personaggi – risponde – invece di ridicolizzarli li rappresentiamo con tutti i loro problemi, i tentativi e i fallimenti”.

Tra i documentari ha vinto “Fuocoammare”, di Gianfranco Rosi. Miglior commedia “Un uomo chiamato Ove” di Hannes Holm. Miglior film d’animazione: “Una vita da zucchina” di Claude Barras.
Ma passano in secondo piano. Maren Ade e il suo Toni Erdmann hanno dominato questo festival:

“È stata una grande sorpresa alla cerimonia degli European Film Award di quest’anno: cinque premi nelle categorie principali per un film di una regista donna: non era mai successo nella storia di questo festival”.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Grecia

Grecia: approvato bilancio 2017, ancora tagli e tasse