ULTIM'ORA

Corea del Sud: il parlamento ha votato l'impeachment contro la presidente

Park Geun-hye è accusata di corruzione

Lettura in corso:

Corea del Sud: il parlamento ha votato l'impeachment contro la presidente

Dimensioni di testo Aa Aa

Il parlamento sud-coreano ha approvato l’impeachment contro la presidente Park Geun-hye . È l’inizio della procedura che porta alla destituzione della capo di stato. Nell’attesa, il suo posto, ad interim, viene assunto dal premier Hwang Kyo-ahn .

La mozione è passata grazie ai dissidenti del Saenuri il partito della stessa Park.

Figlia dell’ex dittatore sud-coreano Park Chung-hee e prima donna ad essere eletta capo dello stato in Corea del Sud, Park Geun-hye è rimasta coinvolta in uno scandalo di corruzione.

Mi sottoporrò con calma alle procedure previste dalla costituzione e alla legge sull’impeachement rivista dalla Corte costituzionale, e risponderò alle domande degli inquirenti.

Da madre della nazione a vittima di manipolatori?

Park si era presentata come ‘Madre della nazione’. Amministrare con il popolo, questa la promessa che Park aveva fatto prima dell’insediamento.

Ma da una campagna incentrata sull’equità sociale, la lotta alla disoccupazione e il contenimento dei grandi conglomerati industriali alla Samsung, i cosiddetti ‘chaebol’ fondati sul capitalismo familiare, è finita in un oscuro affare di mazzette, riconducibile proprio ai chaebol e alla sua confidente Choi Soon-sil.

‘Merito la morte’

Choi è una sciamana tradizionale che, con l’aiuto del complice Choi Tae-min, discusso leader religioso, avrebbe approfittato della fragilità personale di Park, dovuta al trauma subito da piccola in seguito alla morte della madre in un attentato.

Oggi la donna si dichiara pentita e dice di meritare la morte.