ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Notizie nascoste: quello che non sapevate... e non avevate bisogno di sapere


mondo

Notizie nascoste: quello che non sapevate... e non avevate bisogno di sapere

Ogni venerdì i giornalisti di tutte le lingue di euronews selezionano alcune storie, dall’Europa e dal mondo, che non hanno fatto i titoli della stampa internazionale .


Francia: una pensionata riceve una bolletta elettrica da 8.000 euro

Una pensionata residente in Normandia ha ricevuto di recente una pessima sorpresa: secondo EDF, il principale fornitore d’elettricità nel Paese, la settantenne, che vive da sola in una casa piuttosto piccola, deve pagare circa 8.000 euro.
L’azienda ha spiegato che la bolletta è un recupero, dato che le auto-letture del contatore fatte finora dalla signora sono state “sottostimate”. L’utente ha chiesto aiuto a un’associazione di consumatori.

“Una bolletta come questa corrisponde al consumo annuale di un grande magazzino di 200 metri quadri, non a quello della casetta della signora”. Per il momento EDF ha proposto un pagamento dilazionato in 24 mesi, oltre all’intervento di un assistente sociale.


A Bruxelles, tassa sul ballo

I proprietari del caffè Bonnefooi, nel centro della capitale belga, erano sorpresi quando un esattore della municipalità si è presentato per reclamare il pagamento di una tassa sulle persone che ballavano nel locale.

Per spiegarla, l’esattore ha parlato di tassa sulle zone usualmente dedicate al ballo, una norma che esisteva sin dagli anni ’50 e che è stata rinnovata nel 2014. La regola prevede una tassa da 40 centesimi per persona a serata. L’amministrazione ha contato una cinquantina di persone in media intente al ballo nelle sere dei fine settimana in questo bar, dove si tengono concerti.

Questo corrisponde a circa 2000 euro all’anno secondo i gestori del locale, che in segno di protesta hanno esposto un cartello che dice che d’ora in poi è vietato ballare, al Bonefooi.
Il Comune si difende assicurando che 38 locali hanno già pagato questa tassa.


Regno Unito: dopo il Brexit, il… “metricexit”?

Mister Norman è un simpatico e battagliero ottantaduenne, che in questo periodo lotta contro la misura metrica dei segnali stradali.

Nonostante una protesi al ginocchio e qualche tremore, il signor Norman p’ercorre il Paese per rimuovere o correggere i cartelli stradali che ritiene illegali, perché la legge dice che le distanze nel Regno Unito si misurano in miglia e iarde.

L’associazione di cui è co-fondatore, Active Resistance to Metrication (o Resistenza Attiva all’Imposizione delle misure Metriche), ha finora corretto o rimosso oltre 2.000 segnali che indicavano le distanze chilometriche.

Il Brexit potrebbe essere d’aiuto, secondo Mr Norman, che è tra l’altro un militante del movimento anti-europeo, UKIP: l’uscita dall’Unione europea potrebbe spingere il Paese a una coerente purezza metrica. Pardon, miliare.


Benvenuti a Putinovo: un piccolo villaggio serbo vuole cambiare nome

Putinovo: i pochi abitanti del villaggio l’hanno già ribattezzato così, per ammirazione nei confronti del presidente russo.

“Putinovo” significa, in russo, “villaggio di Putin”, e non sappiamo fino a che punto il leader russo possa apprezzare quella quindicina di case nell’entroterra serbo: si chiama Adzince il villaggio in questione, da secoli e fino a nuovo ordine, ed è circondato da distese di campi, 250 km a sud di Belgrado.

Gli abitanti hanno preso la decisione del cambio di nome un paio di settimane fa, nel bar locale, luogo deputato all’Agorà, soprattutto se le decisioni sono annaffiate dal locale distillato alle prugne.


La posta finlandese offre paaseggiate agli anziani, per 17 euro

Oltre a portare le lettere, i postini finlandesi offiranno presto anche la loro amicizia alle persone anziane: ma a pagamento.

Anziani e persone sole potranno chiedere di camminare con il postino, nei mesi invernali: un bell’aiuto, sulle strade ghiacciate dove potrebbero facilmente cadere.

Per una passeggiata di mezz’ora, il servizio costerà 17 euro e 25 centesimi.

C‘è da chiedersi a quanto ammonti la pensione media, in Finlandia. E se l’iniziativa debba funzionare anche dalle parti di Rovaniemi: i postini potrebbero essere oberati con la consegna delle lettere a Babbo Natale…


Fonti:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

mondo

Un criminale al giorno, fino a Natale