ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Svelato il piano europeo per la difesa comune


Redazione di Bruxelles

Svelato il piano europeo per la difesa comune

L’Europa si prepara a difendersi da sola. Lanciato mercoledì il fondo europeo per la difesa comune, un piano per migliorare la ricerca in campo militare e sviluppare nuove tecnologie per la difesa. Ma Federica Mogherini, capo della diplomazia europea, insiste: non siamo in competizione con NATO
“Se l’ Unione Europea riuscirà a investire meglio nella difesa ciò renderà più forte anche la NATO – ha affermato alla stampa- . Quindi non c‘è competizione né duplicazione. Al contrario, invece, lavoreremo insieme. Tutti e 28 gli Stati membri sono coinvolti.”

Finora gli Stati membri hanno perseguito progetti di difesa nazionale, decidendo come e quanto investire. Risultato: differenze nelle dotazioni dei Paesi e spreco di denaro pubblico. Jyrki Katainen, Commissario europeo alla crescita ha sottolineato l’importanza di investimenti comuni: “Gli Stati membri utilizzano le risorse pubbliche per la ricerca nel settore della difesa separatamente. Ed il settore privato usa separatamente le sue risorse, che sono limitate. E questo è il motivo per cui non siamo in grado di sviluppare le attrezzature in quantità necessaria”

La proposta prevede di stanziare 500 milioni di euro dal budget europeo all’anno per la ricerca militare a partire dal 2021. La Commissione europea potrà investire 3.5 miliardi di euro del budget tra il 2021 ed il 2027, partendo con primo investimento di 90 milioni di euro nel 2017.

Si prevede anche la possibilità di effettuare acquisti comuni, come droni ed elicotteri. Davanti alla minaccia di degli Stati Uniti di investire meno nella NATO, l’Europa cerca una sua autonomia strategica.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

traduzione automatica

Prossimo Articolo

Redazione di Bruxelles

Avramopoulos a euronews: "come europei abbiamo bisogno di una Turchia stabile"