ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Ancora roghi a nord di Gerusalemme: 60mila persone evacuate da Haifa


Israele

Ancora roghi a nord di Gerusalemme: 60mila persone evacuate da Haifa

Per il terzo giorno consecutivo le fiamme divampano nelle zone nord intorno a Gerusalemme. 60mila persone sono state evacuate da Haifa a causa degli incendi favoriti da forti venti e dalla siccità. 132 persone sono state portate al pronto soccorso. 7.000 abitazioni sono rimaste senza elettricità.Brucia anche una parte della Cisgiordania, la situazione più critica è nei pressi dell’insediamento ebraico di Talmon. Il premier Netanyahu ha sorvolato la zona e lanciato un appello internazionale, servono aerei antincendi per domare le fiamme. Grecia, Croazia, Cipro, Italia, Turchia e Russia hanno già risposto alla sua richiesta di aiuto.

“In base alle informazioni anche meteorologiche in nostro possesso non possiamo ancora dire con certezza se si tratti di un incendio di natura completamente dolosa oppure no”, ha detto il premier dello Stato ebraico, Benyamin Netanyahu.

Le indagini sono in corso, 4 palestinesi sono stati arrestati. Sui sociale media arabi dilaga l’hashtag “Israele brucia”. Gli inquirenti sospettano che una parte di roghi sia stato appiccato in maniera dolosa per ragioni politiche.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

traduzione automatica

Prossimo Articolo

mondo

Lufthansa: sciopero dei piloti prolungato fino a venerdì, 830 voli cancellati