ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Ucraina: i farmaci salvavita non sono più un miraggio

In Ucraina, per legge, tutti i farmaci salvavita devono essere forniti dallo Stato.

Tuttavia, per via della corruzione , i bandi di gara indetti dal Ministero della sanità sono spesso vinti da aziende che procurano i medicinali ad un prezzo gonfiato. Il risultato è che le medicine scarseggiano.

Così il governo ha deciso di affidarne la gestione a organismi internazionali come il Programma di sviluppo delle Nazioni unite ( UNDP ) e l’ Unicef .

Farmaci per tutti i malati

A Kiev, il magazzino dell’UNDP è ora pieno di farmaci salvavita contro la tubercolosi, l’epatite, l’emofilia, le malattie rare, o l’Aids. Da qui vengono spediti alle strutture sanitarie di tutto il paese. Ve lo facciamo visitare grazie alle immagini a 360° .

Janthomas Hiemstra è il direttore dell’ Undp per l’Ucraina:

Il ministro mi ha detto che prima erano praticamente costretti ad acquistare un certo farmaco a una certa azienda, senza badare alla spesa. Coinvolgere nel processo Ong come la nostra permette all’Ucraina di sottrarsi alle vecchie abitudini, a causa delle quali i pazienti restavano senza farmaci. Alcune delle specialità presenti oggi in questo magazzino, in Ucraina non si trovavano più da due o tre anni.

Risparmi per milioni di euro

Malgrado qualche difficoltà, il coinvolgimento delle organizzazioni internazionali nel processo di approvvigionamento ha già dato buoni risultati . L’Undp avrebbe permesso al governo di risparmiare l’equivalente di oltre 3 milioni e mezzo di euro.

Ma sopratutto, quando i bandi di gara erano gestiti dal Ministero della Sanità, solo il 45% dei pazienti riceveva le cure necessarie.

Categorie a rischio

La mancanza di vaccini contro la tubercolosi, ad esempio, ha fatto aumentare il numero dei bambini malati. La carenza di farmaci ha causato anche morti, secondo il responsabile regionale della prevenzione della tbc di Kiev Vasyl Shuripa :

E ‘davvero difficile trattare i pazienti che in precedenza non hanno ricevuto le cure con regolarità. L’esito è imprevedibile. Le loro condizioni possono peggiorare improvvisamente, fino alla morte.

Farmaci per tutti

Per anni, l’ Associazione ucraina per i diritti del malato ha fatto campagna, insieme ad altri gruppi, per rendere i farmaci accessibili a tutti.

Ora, la trasparenza nelle transazioni rende meno costoso e più efficace l’approvvigionamento di medicinali. Il tutto si traduce in un risparmio complessivo significativo per il paese.

Olga Stefanyshyna è la direttrice esecutiva dell’ Associazione ucraina per i diritti del malato :

I risparmi che constatiamo sono enormi. Se mettiamo a confronto i prezzi ai quali il Ministero della Salute acqustava le medicine prima ed i prezzi che ottengono adesso per gli stessi prodotti, il risparmio, effettuato con la riforma, è di oltre 32 milioni di euro.

Per ora non è previsto che il ministero riprenda competenze in materia di acquisto dei farmaci. L’Ucraina potrebbe creare un’agenzia indipendente ad hoc.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Trump Tower: una visita nel nido del nuovo potere Usa