ULTIM'ORA

Lettura in corso:

F1: gara pazzesca in Brasile, vince Hamilton e il Mondiale resta aperto


speed

F1: gara pazzesca in Brasile, vince Hamilton e il Mondiale resta aperto

Benvenuti a Speed. Il duello tra i due piloti Mercedes per il titolo Mondiale di Formula 1 è stato affascinante, e dovremo aspettare l’ultima corsa stagionale per conoscere il vincitore. Lewis Hamilton ha mantenuto accese le speranze al Gran Premio del Brasile. Diamo un’occhiata alla corsa.

Lewis Hamilton coglie il 52esimo successo in carriera, il primo sul tracciato di Interlagos, maledetto, in questa domenica di pioggia. Diversi gli incidenti, cinque le safety car in pista, due le interruzioni. Nonostante tutto a trionfare è il pilota Mercedes, scattato dalla pole, davanti al compagno di box e rivale Nico Rosberg. Il tedesco, leader del Mondiale, si accontenta della seconda posizione e, a una sola gara dal termine, mantiene 12 punti di vantaggio sul britannico. Terzo uno spettacolare Max Verstappen che, a causa di un errore strategico al cambio gomme, perde posizioni, ma riesce sul finale, sorpasso dopo sorpasso, a guadagnare il podio. Quinto Sebastian Vettel, mentre si ritira per un incidente Kimi Raikkonen. Saluta il suo pubblico Felipe Massa, per l’ultima volta al volante di una Formula 1, sul circuito di casa.

Formula E: bis di Buemi, trionfatore in Marocco

Differentemente dalla Formula 1, la stagione di Formula E è appena iniziata e Sebastien Buemi ha avuto un’ottima partenza. Il campione in carica ha ottenuto il secondo successo in altrettante corse, nella prima gara in terra africana.

Sebastien Buemi, dopo la vittoria nella gara inaugurale della Formula E a Hong Kong, firma il bis, tagliando davanti a tutti il traguardo a Marrakesh. Lo svizzero della Renault e.dams, all’ottavo centro in carriera, è autore di una splendida rimonta, che lo porta dalla settima posizione in partenza, fino alla prima. Chiude alle sue spalle il britannico della DS Virgin Sam Bird, che precede il poleman svedese Felix Rosenqvist, terzo. Buemi è saldamente in testa alla classifica generale, a quota 50, con 22 punti di vantaggio sul diretto inseguitore, il brasiliano Lucas di Grassi, quinto sul circuito marocchino.

Lorenzo saluta la Yamaha con un successo

In MotoGP, il titolo mondiale era già deciso da tempo. Vi lasciamo con l’ultima corsa stagionale e con il dominio di Jorge Lorenzo a Valencia. Speed torna tra due settimane, con il Gran Premio di Abu Dhabi. A presto.

Chiude in bellezza la sua avventura in Yamaha Jorge Lorenzo. Il maiorchino, che nel 2017 sarà in sella alla Ducati, si impone al Ricardo Tormo di Valencia, nel Gran Premio conclusivo della stagione. Scattato dalla poleposition, il cinque volte iridato costruisce il vantaggio già nelle prime tornate, con gli avversari che non riescono a tenere il suo ritmo. A partire da Marc Marquez, neo campione del mondo, che si deve accontentare della piazza d’onore, davanti ad Andrea Iannone. Bella la gara del ducatista, che mette in scena un avvincente duello con Valentino Rossi, quarto al traguardo e secondo nel Mondiale. Lorenzo coglie così il 44esimo successo in carriera con la casa giapponese.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

speed

F1: Hamilton vince in Messico davanti a Rosberg, 3° Vettel