ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Shimon Peres: le reazioni dei leader internazionali


Israele

Shimon Peres: le reazioni dei leader internazionali

La notizia della morte di Shimon Peres campeggia sulle prime pagine dei giornali di tutto il mondo, e a maggior ragione in Israele, dove si percepisce una costernazione diffusa, anche se non è un colpo arrivato d’improvviso.

Le reazioni internazionali arrivano via twitter: frasi più o meno di prammatica, predisposte da giorni da parte deloo staff dei principali dirigenti politici mondiali.

“Si è spenta una luce, ma la speranza che ci ha dato resterà sempre accesa”, twitta la Casa Bianca, il cui ex inquilino Bill Clinton dice poi che Peres gli mancherà. E definisce Peres un amico, e “una benedizione per tutti quelli che lottano per la pace”.

Peres era un “gigante politico”, per Tony Blair. “Qualcuno che amavo molto”, aggiunge l’ex premier britannico.

Federica Mogherini parla di “cuore spezzato” dalla notizia della morte di Peres. Il solo modo di onorarlo, aggiunge, è perseguire la soluzione dei due Stati. Un tweet che ha generato qualche risposta polemica, mentre va più sul sicuro François Hollande: Peres era un uomo di Stato illustre e un grande amico della Francia, secondo il presidente francese.

Queste sono solo alcune delle reazioni di un mondo politico globale che si esprime sempre più via Twitter: reazioni non sempre apprezzate, ma a volte sentite e comunque sempre obbligatorie.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Addio a Shimon Peres: cercò la pace, disse addio tra le bombe