ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Snowden: "Obama dovrebbe graziarmi, ho agito per il bene dei cittadini"

mondo

Snowden: "Obama dovrebbe graziarmi, ho agito per il bene dei cittadini"

Pubblicità

Edward Snowden chiede la “grazia” a Barack Obama. La richiesta della talpa del Datagate ha subito raccolto l’appoggio del sindacato americano per le libertà civili, Amnesty International e Human Rights Watch.

In una conferenza stampa, l’ex consulente della Nsa in esilio a Mosca ha detto che rivelare i segreti della sorveglianza di massa americana e britannica è stato fatto per il bene dei cittadini.

“Questa legge, che risale alla prima guerra mondiale, non distingue tra coloro che forniscono liberamente informazioni di interesse pubblico ai giornalisti e le spie che le vendono a una potenza straniera. La mia preoccupazione non riguarda solo me stesso. Se io o altre gole profonde rischiamo una condanna a tanti anni di prigione, senza neanche la possibilità di spiegare le nostre motivazioni ad una giuria, questo impedirà ai futuri informatori di lavorare come ho fatto io, di spingersi a denunciare gli abusi del governo”.

Snowden, ricercato dalle autorità di Washington, è accusato di spionaggio e rischia 30 anni di carcere. La campagna per la grazia arriva alla vigilia dell’uscita del film di Oliver Stone sulla sua storia. Il regista ha detto di augurarsi che serva a convincere l’opinione pubblica a sostenere Snowden. Nonostante qualche apertura sembra però piuttosto difficile che questo possa verificarsi.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo