ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Space X: esplosione a Cape Canaveral, distrutto il primo satellite di Facebook

mondo

Space X: esplosione a Cape Canaveral, distrutto il primo satellite di Facebook

Pubblicità

Un’anomalia sulla rampa di lancio provoca un’esplosione al Kennedy Space Center in Florida. L’incidente si è verificato durante il test ai motori del razzo Falcon 9, in vista di un lancio programmato dall’azienda aerospaziale SpaceX.

L’esplosione ha scosso edifici che si trovavano a diverse miglia di distanza dal luogo dell’incidente e ha provocato una serie di esplosioni multiple.

Nessuno è rimasto ferito, ma c‘è stata la perdita del razzo e del carico, scrive la stessa società su Twitter.

Il test era considerato di routine in vista del lancio del Falcon 9 previsto per sabato. Il razzo avrebbe dovuto portare in orbita il satellite israeliano Amos 6 – andato distrutto – nell’ambito del programma di Facebook per diffondere internet negli stati dell’Africa sub-sahariana. Un danno da circa 200 milioni di dollari.

SpaceX aveva già utilizzato in passato il razzo Falcon 9 – progettato per essere riutilizzato – per trasportare rifornimenti alla Stazione spaziale internazionale.

Non si tratta del primo incidente: il 28 giugno del 2015 un carico esplose durante il viaggio verso la Iss.

La società di proprietà del patron di Tesla, Elon Musk, è impegnata da anni nel progetto dei viaggi spaziali commerciali. L’obiettivo è quello di aprire il mercato al capitale privato.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo