Rapina inventata a Rio, Lochte ammette di aver "gonfiato" la storia

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Rapina inventata a Rio, Lochte ammette di aver "gonfiato" la storia

<p>Il nuotatore statunitense che si è inventato la rapina a Rio si confessa in TV.<br /> Ryan Lochte dice di non avere totalmente mentito, ma ammette di avere gonfiato la storia.<br /> Con tre compagni aveva compiuto atti vandalici in una stazione di servizio.<br /> I 4 erano poi fuggiti dopo aver lasciato qualche banconota al guardiano armato che chiedeva conto dei danni.</p> <p>“Riconosco pienamente la mia responsabilità” ha detto. “Ho esagerato la storia e se non lo avessi fatto non saremmo in questo pasticcio. Non lo sarebbero stati gli altri ragazzi a Rio, niente di tutto ciò sarebbe accaduto senza il mio comportamento immaturo.”</p> <p>Tutti e 4 sono rientrati negli Stati Uniti.<br /> Jimmy Feigen ha dato una grossa somma in beneficenza per evitare conseguenze legali.<br /> Gunnar Bentz e Jack Conger sono stati fermati e rilasciati poco dopo.<br /> Il Comitato olimpico statunitense non ha escluso provvedimenti della giustizia sportiva nei confronti dei nuotatori.</p>