ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Moda uomo a New York, sbarca anche David Naman

Cult

Moda uomo a New York, sbarca anche David Naman

In partnership con

Si avvia alla conclusione la settimana della moda maschile di New York (11-14 luglio).

David Naman

Tra le collezioni più apprezzate nelle scorse giornate quella di David Naman, marchio italiano al debutto negli Stati Uniti, dopo aver conquistato negli ultimi anni Europa e Asia.

Julian Woodhouse

Particolari come i cappelli e tagli delle giacche da gentiluomini degli anni 20, ma con stampe vivaci e, talvolta, colori più audaci per la collezione di Julian Woodhouse, nome nuovo della moda e, particolare curioso, luogotenente dell’esercito degli Stati Uniti.

David Hart/h3>

Sono i completi due pezzi a dominare la collezione di David Hart. Ma il pezzo forte è una giacca dalle diverse tonalità d’azzurro come fondo, sul quale si stagliano delle palme. Emblema di creazioni tutte ispirate, secondo quanto riferisce l’autore, alla cultura surf californiana degli anni ’60 e ’70.

Gypsy Sports

Nomen omen, è l’abbigliamento sportivo a dettare le tendenze del marchio Gypsy Sports di Rio Uribe, football americano e calcio innanzitutto. In una proposta priva di genere: “amo – afferma – creare collezioni unisex. Credo sia davvero carino scombussolare il mercato di genere. Siamo alla settimana maschile, ma in passerella portiamo uomini e donne. È piuttosto cool”.

Molti dei suoi modelli e modelle hanno sfilato con sgargianti parrucche blu, gialle o rosse. Qualcuna sormontata da berretti da baseball. Sotto maglie sportive trasformate in abiti o soprabiti stravaganti.

Rio Uribe ha vinto, nel 2015, il prestigioso CFDA/Vogue Fashion Fund. Cresciuto nei sobborghi di Los Angeles, non risponde all’identikit dello stilista americano tipo. E forse proprio per questo le sue proposte si distinguono nettamente, con un’impronta personale precisa.

Prossimo Articolo