ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Ungheria, il 2 ottobre referendum sulla politica migratoria europea

mondo

Ungheria, il 2 ottobre referendum sulla politica migratoria europea

Pubblicità

Dopo la Brexit, anche il governo di Budapest indice un referendum sull’Europa. Il prossimo 2 ottobre gli ungheresi diranno si o no alle richieste di Bruxelles in tema di quote di immigrazione. In base a quanto stabilito dalla Ue, l’Ungheria dovrebbe accogliere circa 1300 migranti da ricollocare, ma il governo teme un sistema di quote e con il referendum vuole mettere le mani avanti.

“Giusto dopo la Brexit il governo ungherese ha ribadito la conclusione che ogni espressione dell’elettorato vada ascoltata, e per questo hanno fatto riferimento allla campagna per il referendum anche in Ungheria. Loro obiettivo è di pesare di più in Europa, sostenendo che questo è ciò che i cittadini vogliono”.

Il referendum, proposto dal governo, farà dell’Ungheria il primo paese a esprimersi sulla politica migratoria dell’Unione europea. Per le forze euroscettiche e per la destra populista si tratta di una nuova occasione per indebolire il legame tra i paesi membri.

“Nella campagna referendaria che si apre ufficialmente lontana dalle scommesse del governo, forse l’estrema destra di Jobbik proporrà un No a Bruxelles. La sinistra, al contrario, farà campagna per il Si”.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo