ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Siria: aiuti umanitari per i centri assediati, ONU discute su via aerea

mondo

Siria: aiuti umanitari per i centri assediati, ONU discute su via aerea

Pubblicità

I primi aiuti sono giunti ieri Daraya ed altre località sotto assedio da ormai quattro anni, ma non basta: i camion hanno potuto trasportare solo medicinali ed altri aiuti, ma niente cibo. Il trasporto è avvenuto proprio alla data limite imposta dalle Nazioni Unite, che ora devono discutere il seguito. Il carico alimentare previsto per le prossime ore intanto slitta per ragioni di sicurezza:

“È necessario il consenso del governo per garantire la sicurezza, ma non basta: ci sono altri gruppi attivi in Siria, come sapete, sono in grado di rendere piuttosto pericolose queste operazioni e sono tutti aspetti che dobbiamo tenere in conto”, ha detto il vice-inviato speciale per la Siria delle Nazioni Unite.

Francia, Stati Uniti e Gran Bretagna stanno facendo pressioni per il paracadutaggio di aiuti sui centri assediati o difficilmente raggiungibili, e se ne discuterà nelle prossime ore al Consiglio di Sicurezza. Non si può comunque fare senza il consenso del governo siriano, perché i velivoli dovrebbero seguire le rotte commerciali. La Russia, che il consenso di Damasco ce l’ha, ha comunicato in queste ore di aver paracadutato 18 tonnellate di aiuti su Deir ez Zor, assediata dall’Isis.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo