ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Messico: el Chapo, sì ministero Esteri a estradizione negli Usa

mondo

Messico: el Chapo, sì ministero Esteri a estradizione negli Usa

Pubblicità

Il ministero degli Esteri del Messico ha dato parere favorevole all’estradizione negli Stati Uniti di Joaquin ‘El Chapo’ Guzman.

Si tratta del terzo sì istituzionale al processo di estradizione, ma i legali di Guzman annunciano che presenteranno ricorso entro 30 giorni, come prevede la legge.

Il governo ha avuto garanzie da Washington che el Chapo non sarà condannato alla pena di morte, che non è prevista dal codice penale messicano.

Ancora non sono noti i dettagli del trasferimento negli Stati Uniti del boss della droga del cartello di Sinaloa, ma Città del Messico precisa che verrà processato nei tribunali federali di Texas e California.

El Chapo è stato arrestato a gennaio dopo una fuga di sei mesi successiva alla clamorosa evasione dal carcere di massima sicurezza di Altiplano attraverso un tunnel sotterraneo lungo circa un chilometro e mezzo che sbucava nella sua cella. Guzman era riuscito ad evadere anche nel 2001. La sua latitanza allora era finita dopo più di dieci anni, con la sua cattura del 2014.

Deve rispondere delle accuse di associazione a delinquere, narcotraffico, riciclaggio, omicidio, porto abusivo di armi.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo