ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brasile, il primo discorso del neo presidente Temer: "Manterremo i programmi sociali"

Primo discorso ufficiale del neopresidente brasiliano, Michel Temer. Poche ore dopo la messa in stato d’accusa per corruzione della ex presidente

Lettura in corso:

Brasile, il primo discorso del neo presidente Temer: "Manterremo i programmi sociali"

Dimensioni di testo Aa Aa

Primo discorso ufficiale del neopresidente brasiliano, Michel Temer. Poche ore dopo la messa in stato d’accusa per corruzione della ex presidente Dilma Rousseff decisa dal Senato, Temer ha presentato il suo nuovo governo.

Avvocato e politico di lungo corso, vicepresidente con Dilma dal 2011, Temer nel suo intervento a braccio si è rivolto ai cittadini brasiliani, parlando al futuro.

Deludendo le aspettative delle classi agiate, Temer ha promesso che tutti i programmi sociali per le famiglie più povere verranno confermati, si è impegnato a lavorare per pacificare i brasiliani e far recuperare fiducia al paese tanto a livello interno che internazionale.

“È urgente ricostruire la credibilità del del Brasile, ha sottolineato, è necessaria fiducia nella ripresa economica, nel potenziale del nostro Paese, nelle istituzioni politiche e sociali e nella capacità se siamo uniti di far fronte a questo momento difficile”.

Temer subentra a Dilma Roussef alla testa del Paese, con una squadra composto da 23 ministri tutti uomini, quella uscente contava anche 6 donne.

La successione pone fine a 13 anni consecutivi di governo della sinistra alla testa del Paese, un’era aperta con l’elezione di Ignazio Lula da Silva e chiusa con l’impeachment di Dilma Rousseff, accusata dalla destra di avere ritoccato i conti pubblici per farsi rieleggere. La messa in stato d’accusa della presidente è stata votata a maggioranza dal senato dopo un sofferto dibattito.

La sospensione durerà 180 giorni, Roussef potrebbe tornare in carica in settembre dopo i giochi olimpici ma la possibilità di essere reintegrata dal Senato è quasi inesisistente.