ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Forse un pazzo il giovane che, armato di un coltello ha ucciso un uomo e ne ha feriti altri tre

mondo

Forse un pazzo il giovane che, armato di un coltello ha ucciso un uomo e ne ha feriti altri tre

Pubblicità

Gli inquirenti cercano il movente che ha portato un tedesco di 27 anni a uccidere un uomo a coltellate e a ferirne altri tre alla stazione di Grafing, vicino a Monaco di Baviera.

Il giovane non ha precedenti penali, potrebbe aver agito in preda a un disordine mentale o alla droga, ma altre ragioni non sono escluse, dice il portavoce della polizia Hans-Peter Kammerer:

Abbiamo trovato indicazioni riguardo al fatto che l’aggressore ha detto qualcosa alle vittime che fa pensare a motivazioni politiche.

Grida ‘Allahu akbar’ ma non è musulmano

Il riferimento è alla frase Allahu akbar che avrebbe gridato l’aggressore.

Il sospetto, di cui gli inquirenti non hanno dato le generalità complete ma solo il nome e l’iniziale del cognome (Paul H., originario della zona di Francoforte), non sarebbe comunque di religione musulmana.

Questa la dinamica, secondo la ricostruzione degli agenti. La prima vittima, un uomo, sarebbe stata colpita al momento dell’apertura delle porte di un treno giunto in stazione. Poi l’aggressore avrebbe cercato di lasciare lo scalo ferroviario e, prima di essere arrestato, avrebbe ferito altri tre uomini davanti all’ingresso. Uno dei tre è in condizioni molto gravi.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo