ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ecuador: oltre 23mila sfollati, tassa sui patrimoni per la ricostruzione

Sulla costa nord occidentale dell’Ecuador si prova a tornare alla vita, mentre continua la conta delle vittime causate dal terremoto di magnitudo 7.8

Lettura in corso:

Ecuador: oltre 23mila sfollati, tassa sui patrimoni per la ricostruzione

Dimensioni di testo Aa Aa

Sulla costa nord occidentale dell’Ecuador si prova a tornare alla vita, mentre continua la conta delle vittime causate dal terremoto di magnitudo 7.8 di sabato scorso: 570 morti, almeno 163 dispersi e oltre 7mila feriti.

Le operazioni di ricerca e messa in sicurezza sono state rallentate, mercoledì mattina, da due nuove e potenti scosse di assestamento di magnitudo 6.1 e 6.3.

“Ricostruire le nostre vite – è la priorità di Richard Delgado, un abitante di Pedernales – Questo non accadrà in giorni, settimane o mesi. Ci vorranno anni. E, purtroppo, dovremo sopravvivere grazie alla carità delle persone”.

Gli sfollati sono oltre 23.500. Il presidente dell’Ecuador ha annunciato l’aumento dell’Iva e altre misure d’emergenza.

“Una tassa una tantum del 3% sui profitti e una tassa una tantum dello 0,9% per chi ha un patrimonio superiore a 1 milione di dollari – ha spiegato in tv Rafael Correa – Abbiamo anche stabilito che chi guadagna più di mille dollari al mese devolva un giorno di stipendio”.

La popolazione ha urgente bisogno di acqua potabile a Pedernales e Manta, due villaggi rasi al suolo dal sisma. Nello stadio di Portoviejo, accanto alle tende allestite per i sopravvissuti, si continua ad accatastare le bare.