ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Attentati a Bruxelles, altri due arresti

Avrebbero avuto un ruolo nell'organizzazione logistica.

Lettura in corso:

Attentati a Bruxelles, altri due arresti

Dimensioni di testo Aa Aa

Altri due arresti per gli attentati del 22 marzo a Bruxelles. Il mandato è stato spiccato nei confronti dei fratelli Smail e Ibrahim F., rispettivamente di 32 e 28 anni. Avrebbero avuto un ruolo, secondo gli inquirenti, nel fornire la base nel quartiere di Etterbeek dalla quale sono partiti gli assaltatori della metro della capitale belga.

Sono accusati di partecipazione alle attività di un gruppo terroristico, omicidi e tentati omicidi terroristici come autori, coautori e complici.

La polizia contava sui due per ritrovare il sacco che Osama Krayem portava con sé prima delle esplosioni alla metro di Maelbeek, che secondo le autorità avrebbe contenuto dell’esplosivo.

Sabato era stato cercato nell’appartamento di Etterbeek, che era però già stato ripulito.

Secondo una fonte della polizia, “sembra che i due fratelli abbiano giocato coi nervi degli agenti, prendendoli in giro”.

Secondo il giornale belga DH, in un filmato di una videocamera di sicurezza i due sarebbero stati visti entrare nell’appartamento il giorno dopo gli attentati e uscire portando via diverse borse.

Lunedì pomeriggio un’altra operazione è stata effettuata per trovarlo. Al momento non si sa se sia stato rinvenuto.