ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa: Trump criticato per i toni violenti, per Clinton è piromane politico

I servizi segreti bloccano un uomo salito sul palco per contestare Trump: l’episodio all’aeroporto internazionale di Dayton, in Ohio, è uno degli

Lettura in corso:

Usa: Trump criticato per i toni violenti, per Clinton è piromane politico

Dimensioni di testo Aa Aa

I servizi segreti bloccano un uomo salito sul palco per contestare Trump: l’episodio all’aeroporto internazionale di Dayton, in Ohio, è uno degli ultimi di una serie che mostrano il clima di tensione attorno alla campagna del miliardario, front-runner repubblicano.

Venerdì Trump aveva cancellato per motivi di sicurezza un meeting a Chicago dove sostenitori e contestatori si erano scambiati insulti e qualche pugno.

Sabato da Kansas City, dove la polizia ha usato spray al peperoncino per disperdere gli anti-Trump, l’uomo d’affari ha alzato ulteriormente i toni: “Non voglio distruggere la vita delle persone. Ma l’unico modo per fermare questa follia è denunciare. Così sapranno che loro vite saranno rovinate. Quindi vi dico che da adesso se qualcuno fa qualcosa contro di noi, noi vi faremo causa”.

I toni di Trump sono stati criticati dagli altri candidati alla nomination repubblicana: John Kasich lo ha accusato di aver creato un clima tossico. La democratica Hillary Clinton lo considera un piromane politico: “La retorica violenta, divisiva di Donald Trump e l’istigazione alla violenza e all’aggressione non soltanto sono sbagliate, ma sono pericolose. Se giochi con i cerini rischi di appiccare un fuoco che non sei in grado di controllare. Opponetevi all’intolleranza, condannate la violenza, resistete ai prepotenti”.

Anche il presidente statunitense Barack Obama ha invitato gli aspiranti alla candidatura alla Casa Bianca a evitare gli insulti e le sferzate da cortile scolastico.