ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Uccisi in Libia due degli ostaggi italiani

Le autorità italiane ritengono molto probabile che Fausto Piano e Salvatore Failla, due dei 4 ostaggi italiani rapiti in Libia nel luglio scorso

Lettura in corso:

Uccisi in Libia due degli ostaggi italiani

Dimensioni di testo Aa Aa

Le autorità italiane ritengono molto probabile che Fausto Piano e Salvatore Failla, due dei 4 ostaggi italiani rapiti in Libia nel luglio scorso, siano morti. Sarebbero rimasti vittime dell’attacco compiuto da forze governative contro un convoglio sul quale si trovavano con miliziani forse legati all’Isil.

L’episodio è avvenuto nella serata di mercoledì in una zona contesa a sud di Sabrata.
I due italiani sono stati riconosciuti in base a immagini riprese sul posto.

L’intelligence italiana si dice fiduciosa sulla possibilità di riportare in patria le salme ed è certa che gli altri due rapiti, Gino Tullicardo e Filippo Calcagno, siano vivi. Tutti e 4 erano dipendenti della società di costruzioni
‘Bonatti’ ed erano stati sequestrati nei pressi del complesso dell’Eni.