ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

New York Fashion Week: la rivincita delle fashion blogger

Lettura in corso:

New York Fashion Week: la rivincita delle fashion blogger

Dimensioni di testo Aa Aa

Alla vigilia di “New York Fashion: The Shows”, gli addetti ai lavori si preparano ad accogliere le nuove tendenze. Negli ultimi anni la tecnologia ha

Alla vigilia di “New York Fashion: The Shows”, gli addetti ai lavori si preparano ad accogliere le nuove tendenze.

Point of view

I blogger sono ricercati per coprire il dietro le quinte, perché forniscono un punto di vista che i giornalisti non possono dare

Negli ultimi anni la tecnologia ha contribuito a stravolgere la lista degli ospiti alle fashion week: ora accanto ai grandi nomi della stampa del settore si trovano anche le star dei social media. Come Kela Walker, fashion blogger che ha lanciato il suo sito Kela’s Kloset nel 2013.

“All’inizio alla New York Fashion Week – ricorda Kela – i blogger venivano snobbati. Ma ora vediamo blogger in prima fila accanto ai giornalisti, se non davanti a molti giornalisti. I blogger sono ricercati per coprire il dietro le quinte, perché forniscono un punto di vista che i giornalisti non possono dare. Noi torniamo a casa e scriviamo dell’evento il giorno dopo, mentre un giornalista che lavora per una rivista deve aspettare un paio di mesi per poter pubblicare qualcosa. Noi non siamo pagati dalla pubblicità, non siamo pagati dall’industria dei media. Questo è il mio sito, è la mia voce, e dico quel che voglio dire”.

Leandra Medine ha lanciato il suo blog nel 2010 per hobby e ora dà lavoro a 20 persone. Dice che i preparativi per la Fashion Week sono una delle cose che preferisce nel suo lavoro, e aggiunge: “Penso che i blogger rappresentino la realizzazione di un’utopia. Il fatto che così tanti giovani con le loro opinioni e le loro idee sulla moda siano riusciti a scalare le vette di quest’industria, che storicamente sembrava impenetrabile, è molto stimolante e motivante. Finisci con il vederti come una specie di superstar digitale della moda, è una sensazione molto speciale”.

Stimolante anche per l’economia, la Fashion Week: secondo gli organizzatori l’anno scorso i due eventi hanno generato 900 milioni di dollari per la città di New York, con 230 mila partecipanti. Quest’edizione si svolge dall’11 al 18 febbraio.