ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nel New Hampshire primarie cruciali per gli aspiranti candidati alla Casa Bianca

È il giorno del voto per le Primarie nel New Hampshire. Sul tema abbiamo sentito il corrispondente di euronews negli Stati Uniti, Stefan Grobe. Sarah

Lettura in corso:

Nel New Hampshire primarie cruciali per gli aspiranti candidati alla Casa Bianca

Dimensioni di testo Aa Aa

È il giorno del voto per le Primarie nel New Hampshire. Sul tema abbiamo sentito il corrispondente di euronews negli Stati Uniti, Stefan Grobe.

Sarah Taylor, euronews:
“Stefan, tu osservi la battaglia spietata fra i candidati dopo lo scontro dell’Iowa: cos‘è cambiato nella loro strategia fra l’Iowa e il New Hampshire?”

Stefan Grobe:
“Naturalmente il New Hampshire ha un elettorato diverso da quello dell’Iowa e le strategie dei candidati lo riflettono. Prendiamo ad esempio il campo repubblicano. I due candidati conservatori Ted Cruz e Marco Rubio tentano di mantenere un profilo relativamente basso perché qui ci sono meno cristiani rinati, meno evangelici che nell’Iowa. Questi due candidati hanno bisogno semplicemente di risultati relativamente forti entro la fine del mese, prima del confronto nei grandi Stati.
Donald Trump, che è stato umiliato dal secondo posto nell’Iowa, adesso cerca di vincere qui per rimanere in testa. Poi ci sono i governatori e gli ex governatori che hanno avuto cattivi risultati nell’Iowa. Sono in corsa per la propria sopravvivenza. Se non ottenessero buoni risultati, risultati soddisfacenti qui nel New Hampshire, presto potrebbero abbandonare la corsa in qualsiasi momento.
In campo democratico abbiamo questa battaglia molto intensa fra Hillary Clinton e Bernie Sanders. Bernie Sanders ha bisogno di una vittoria qui e probabilmente ne avrà una per rimanere in lizza. Hillary Clinton non ha bisogno di vincere qui, ma ha bisogno di dimostrare che può finire con un risultato forte qui nel New Hampshire, contro ogni previsione”.

euronews:
“In qualsiasi elezione presidenziale il New Hampshire ha avuto un enorme valore simbolico, ma quest’anno le Primarie sembrano già più accattivanti di quelle degli ultimi tempi. Qual è lo stato d’animo dei votanti di fronte alla macchina della campagna elettorale e ai media mondiali?”

Grobe:
“Qui nel New Hampshire c‘è un notevole fervore. Dopo tutto, questa è l’unica volta, ogni quattro anni, che lo Stato finisce sui titoli della stampa nazionale e internazionale e ciò provoca entusiasmo. Per cui chi ottiene davvero un cattivo risultato qui, molto probabilmente dopo si ritirerà. Ora dal punto di vista economico lo Stato è in buone condizioni, migliori della media degli Stati Uniti. Ma la gente è arrabbiata per quanto accade a Washington DC.
I democratici sono infuriati perché credono che Obama non sia stato abbastanza di sinistra e pensano che potrebbero fare di meglio. I repubblicani sono arrabbiati perché secondo loro nonostante l’ampia maggioranza al Congresso i Repubblicani hanno lasciato che Obama stabilisse l’agenda interna e detestano assolutamente questo. Vogliono un nuovo Presidente repubblicano che cancelli tutti i risultati di Obama”.

Ultimi sondaggi sulle Primarie nel New Hampshire – Democratici

Ultimi sondaggi sulle Primarie nel New Hampshire – Repubblicani