ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Myanmar s'insedia il primo parlamamento democraticamente eletto

In Myanmar comincia l’era San Suu Kyi. A Naypyidaw si insedia il nuovo parlamento dominato dal suo partito. Inizia anche la procedura che porterà

Lettura in corso:

In Myanmar s'insedia il primo parlamamento democraticamente eletto

Dimensioni di testo Aa Aa

In Myanmar comincia l’era San Suu Kyi.

A Naypyidaw si insedia il nuovo parlamento dominato dal suo partito. Inizia anche la procedura che porterà alla designazione del presidente, che non sarà più un militare, ma un rappresentante della Lega nazionale per la democrazia.

Le forze armate non escono totalmente di scena, un quarto dei seggi parlamentari continua ad essere loro riservato. Vista però la schiacciacciante maggioranza della NLD, il nuovo presidente uscirà dai suoi ranghi e sarà probabilmente Htin Kyaw. Comunque oggi i parlamentari parlano d’altro:

Mi sembra un sogno – dice il deputato dell’NLD Khin Maung Myint – Mai avrei pensato che un giorno saremmo andati al governo. È un terremoto, per il Myanmar e per il mondo intero.

A causa di un cavillo costituzionale, relativo alla cittadinanza straniera del suo ex marito e dei figli, la leader storica dell’opposizione alla giunta militare rimane esclusa dalla corsa all massima carica dello stato.

Aung San Suu Kyi ha fatto tuttavia capire che controllerà da vicino il governo. L’esecutivo dovrà nascere da un accordo con l’esercito, cui la costituzione attribuisce di diritto i ministeri di difesa, interno e affari di frontiera.