ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ouagadougou: finito l'assalto all'hotel Splendid e al caffè "Cappuccino"

A Ouagadougou è terminato l’assalto terroristico, durato sei ore, all’hotel Splendid e al caffè-ristorante “Cappuccino”. Un altro assalto

Lettura in corso:

Ouagadougou: finito l'assalto all'hotel Splendid e al caffè "Cappuccino"

Dimensioni di testo Aa Aa

A Ouagadougou è terminato l’assalto terroristico, durato sei ore, all’hotel Splendid e al caffè-ristorante “Cappuccino”. Un altro assalto terroristico è, in corso, all’hotel Ybi, che si trova nello stesso quartiere.

Almeno 20 le vittime, 33 feriti. Secondo il Ministero degli interni del Burkina Faso nel corso del blitz delle forze speciali tre jihadisti sono stati uccisi, si tratterrebbe di un arabo e due africani. 126 gli ostaggi liberati. Tra questi c‘è anche il ministro dei Lavori Pubblici, Clement Sawadogo. Contro gli agenti sono stati esplosi diversi colpi di mitra.

L’albergo e il cafe si trovano nel centro del quartiere degli affari, sull’Avenue Nkrumah, una delle principali arterie della capitale. Lo Splendid è frequentato soprattutto da stranieri, uomini d’affari e personale delle Nazioni Unite.

Tutto è cominciato quando in Italia erano 20.30 con l’esplosione di due autobomba davanti all’albergo, preso poi d’assalto da un commando di tre-quattro uomini armati e con il volto coperto. L’azione terroristica è stata rivendicata dall’Aqmi, ossia l’organizzazione di Al Qaida nel Maghreb islamico. “È un atto terroristico”, ha subito detto l’ambasciata francese a Ouagadougou.

L’Aqmi ha stretto un’alleanza con il gruppo Al-Mourabitoune, guidato da Mokhtar Belmokhtar, uno dei capi jihadisti più temuti di tutto il Sahel. L’organizzazione di Belmokhrtar aveva rivendicato l’assalto del novembre scorso a un altro albergo, il Radisson blu di Bamako, nel vicino Mali. Il bilancio era stato di 20 morti.

Condanna degli ultimi attacchi è arrivata dal segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon che ha espresso condoglianze ai familiari delle vittime.