ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ouagadougou nel mirino dei terroristi di Al Qaida: assalti finiti, almeno 23 morti

La capitale del Burkina Faso Ouagadougou nel mirino dei terroristi di Al Qaida che hanno messo a segno diversi attacchi da ieri sera. Almeno 23 morti

Lettura in corso:

Ouagadougou nel mirino dei terroristi di Al Qaida: assalti finiti, almeno 23 morti

Dimensioni di testo Aa Aa

La capitale del Burkina Faso Ouagadougou nel mirino dei terroristi di Al Qaida che hanno messo a segno diversi attacchi da ieri sera. Almeno 23 morti di 18 nazionalità diverse, 33 feriti, 126 ostaggi liberati, quattro jiadisti uccisi.

È questo il primo provvisorio bilancio di oltre dieci ore di terrore iniziate venerdì notte con l’esplosione di due autobomba davanti all’hotel di lusso Slendid, nel centro della capitale. L’albergo, utilizzato in genere dal personale delle Nazioni unite e da occidentali, è stato preso poi d’assalto da un commando di uomini armati e con il volto coperto. Assaltato anche il Café Cappuccino che si trova, come l’albergo, in una delle principali arterie della capitale.

L’azione terroristica è stata rivendicata dall’Aqmi, ossia l’organizzazione di Al Qaida nel Maghreb islamico.

“È un atto terroristico”: non ha avuto un attimo di esitazione a definirlo tale l’ambasciata francese a Ouagadougou.

Le forze di sicurezza locali hanno, poi, fatto un blitz durante il quale hanno liberato l’albergo, ripreso il controllo della situazione e ucciso tre jihadisti. Nel corso della mattinata i terroristi hanno sferrato un altro attacco che ha preso di mira l’hotel Yibi, non lontano dall’hotel Splendid, sempre nel centro di Ouagadougou.

Nel nuovo blitz delle forze di polizia è stato ucciso un quarto terrorista. La tensione non accenna a scendere in Burkina Faso. Nel nord del Paese, due austriaci, un medico e sua moglie, sono stati rapiti da estremisti, fanno sapere le autorità locali.