ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Obama: "I capi dell'Isil non potranno più nascondersi"

Gli Stati Uniti non daranno tregua all’Isil. Lo ha assicurato Barack Obama, al termine della riunione al Pentagono col Consiglio per la sicurezza

Lettura in corso:

Obama: "I capi dell'Isil non potranno più nascondersi"

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli Stati Uniti non daranno tregua all’Isil. Lo ha assicurato Barack Obama, al termine della riunione al Pentagono col Consiglio per la sicurezza nazionale, con cui ha fatto il punto sulla strategia in Iraq e Siria e sulla lotta al terrorismo.

“Il mese scorso – ha precisato Obama – abbiamo lanciato più bombe su obiettivi dell’Isil che in qualsiasi altro mese dall’inizio della campagna. Stiamo anche catturando leader e comandanti dell’Isil e assassini uno a uno.”

Per il capo della Casa Bianca, l’Isil ha perso il 40% delle zone che controllava in Iraq e continuerà a perdere terreno, ma i progressi dovranno essere più rapidi.

“Diamo la caccia all’Isil” ha continuato Obama “dalla roccaforte Raqqa fino in Libia, dove abbiamo catturato Abu Nabil, il leader locale. Il punto è che i capi dell’Isil non possono nascondersi e il nostro messaggio per loro è: ‘Voi siete i prossimi’.”

Obama ha aggiunto che la difficoltà consiste soprattutto nel colpire i miliziani con precisione, in mezzo alla popolazione civile. Poi ha sottolineato che anche altri Paesi sono pronti a fare di più e ha annunciato che invierà il segretario alla Difesa statunitense Ash Carter nella regione mediorientale per discutere con gli alleati.