ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Champions League: Roma nella tana del lupo blaugrana, Arsenal vietato sbagliare

Il Barcellona è pronto a chiudere il discorso qualificazione, nella quinta giornata di Champions League. Martedi’ sera i catalani, che vengono dalla

Lettura in corso:

Champions League: Roma nella tana del lupo blaugrana, Arsenal vietato sbagliare

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Barcellona è pronto a chiudere il discorso qualificazione, nella quinta giornata di Champions League. Martedi’ sera i catalani, che vengono dalla schiacciante vittoria nel Clasico, ospitano una Roma in cerca di conferme. Luis Enrique potrà rischierare in Europa il suo asso, Lionel Messi, tornato in campo lo scorso weekend, ma solo per 30 minuti.

“L’ho visto in forma ed è una buona notizia per i tifosi blaugrana, per i compagni e per tutti quelli a cui piace il Barça”, spiega il tecnico spagnolo. “E’ bello sapere che puo’ allenarsi e giocare di nuovo. Ora deve solo ricaricare le batterie, cosi’ potrà farci divertire ancora”.

I giallorossi di Garcia dovranno stare attenti anche all’altro incontro, quello di Borisov, dove i padroni di casa affronteranno il Bayer Leverkusen, a un solo punto di distanza.

All’Emirates Stadium, l’Arsenal si gioca tutto con la Dinamo Zagabria, sapendo che non puo’ permettersi altro risultato che la vittoria. Gli inglesi, reduci da un k.o. in Premier League dove comunque occupano i piani alti, devono pero’ sperare allo stesso tempo che l’Olympiacos crolli.

“E’ vero che abbiamo bisogno di un risultato positivo da Monaco. Ma questo risultato positivo è utile per noi solo se vinciamo ed è quello su cui dobbiamo concentrarci”, dichiara il manager Arsene Wenger.

Con un pareggio all’Allianz Arena, Bayern Monaco e Olympiacos passerebbero entrambe, escludendo automaticamente gli inglesi.

Il Porto, a un passo dagli ottavi di finale, affronta la Dynamo Kiev, ancora in corsa per la qualificazione. Il Chelsea di Mourinho scende invece in campo a Tel Aviv.

Ultima chiamata per il Lione, che ospita al Gerland il Gent. Lo Zenit San Pietroburgo, già qualificato, prova a mettere i bastoni tra le ruote al Valencia.