ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia, rivolta dei rom con auto date alle fiamme

Hanno dato fuoco ad automobili, creando un blocco stradale e ferroviario. Decine di nomadi hanno messo in atto la protesta nella cittadina francese

Lettura in corso:

Francia, rivolta dei rom con auto date alle fiamme

Dimensioni di testo Aa Aa

Hanno dato fuoco ad automobili, creando un blocco stradale e ferroviario. Decine di nomadi hanno messo in atto la protesta nella cittadina francese di Moirans, nel dipartimento dell’Isère. Chiedevano la liberazione, per qualche ora, di un rom 24enne, in carcere per rapina, per permettergli di assistere al funerale del fratello morto in un incidente stradale.

“Sono scioccato, è stata come una guerra civile – dice un abitante -. Sono un cittadino qualunque, ma trovo questo intollerabile”.

“La mia auto è stata bruciata – dice una residente -. Era nuova e da un anno sono in cerca di un lavoro. Ora cosa posso fare?”

E’ stato il rifiuto del giudice di concedere il permesso per assistere al funerale a scatenare una nottata di violenza. La madre del giovane detenuto sostiene le sue ragioni: “E’ stato l’unico modo per essere ascoltata e alla fine non ho ottenuto quello che volevo – dice Adele Vinterstein -. Ho chiesto che mio figlio potesse uscire con una scorta, anche con le catene ai piedi e le manette se necessario. Il funerale dura appena un’ora”.

Non è la prima volta che in Francia i nomadi organizzano proteste violente come quella di Moirans. Per motivi analoghi a quelli dell’Isère, blocchi stradali con auto bruciate vennero realizzati nell’agosto scorso, a Roye, nella Somme.