This content is not available in your region

Tensione tra i migranti bloccati da giorni a frontiera serbo-croata

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Tensione tra i migranti bloccati da giorni a frontiera serbo-croata

<p>È un flusso che prosegue senza soste, al ritmo di diecimila migranti al giorno nonostante il maltempo che imperversa da qualche giorno. <br /> Diecimila sono arrivati nelle ultime ventiquattro ore in Macedonia, altrettanti erano passati alla vigilia dalla Macedonia in Serbia e almeno altrettanti sperano di poter passare in Croazia o in Slovenia: al confine serbo-croato, a Berkasovo, attendono da giorni sotto la pioggia battente: </p> <p>“Dicono che non c‘è posto sui pullman, ma penso che siano bugie. Non so perché la Croazia chiuda la frontiera”, dice un migrante, e l’altro aggiunge: “Solo la Croazia fa così, in tutti gli altri Paesi in cui siamo passati la situazione era migliore, qui invece non si passa. Siamo qui da quattro giorni con i bambini”. </p> <p>Gli addetti dell’agenzia umanitaria delle Nazioni Unite distribuiscono impermeabili e cibo, in una situazione sempre più difficile da gestire: </p> <p>“Secondo le nostre stime, ci sono tra le 1.500 e le 2.500 persone bloccate qui. Come vedete è una situazione grave dal punto di vista umanitario, se vi addentrate nella folla vedete donne e bambini, disabili, tutti bloccati a questa frontiera che per il momento resta chiusa dal lato croato”. </p> <p>Realizzate le barriere alla frontiera e chiusi i valichi con la Croazia, l’Ungheria è di fatto rimasta fuori dai flussi. L’Austria però ha detto di non poter ricevere più di 1.500 migranti al giorno, quindi la Slovenia si è imposta lo stesso tetto, molto al di sotto delle 5.000 persone che la Croazia aveva chiesto di poter inviare oltre-frontiera.</p>