ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Mediterranea": essere migranti in Italia

Lettura in corso:

"Mediterranea": essere migranti in Italia

Dimensioni di testo Aa Aa

Questa settimana Cinema Box affronta il commovente film “Mediterranea”, del regista italiano Jonas Carpignano, dedicato al dramma dei migranti

Questa settimana Cinema Box affronta il commovente film “Mediterranea”, del regista italiano Jonas Carpignano, dedicato al dramma dei migranti africani.

Ayiva, un padre senza mezzi per mantenere la figlia, lascia il Burkina Faso col caro amico Abas, sfida il deserto del Sahara e il Mediterraneo per un’esistenza molto diversa da quello che aveva immaginato.

Koudous Seihon, che interpreta il personaggio principale, è lui stesso un immigrato dal Burkina Faso. La sua presenza magnetica tiene in piedi tutto il film.

Lo stile crudo e le inquadrature strette illustrano perfettamente la confusione delle esperienze dei personaggi in questa terra straniera dove non sono i benvenuti.

Il regista non racconta i pensieri dei suoi protagonisti ma illustra la loro vita attraverso dettagli quotidiani, mostra l’umanità di un gruppo che vive ai margini della società.

‘Mediterranea’ di Jonas Carpignano è un ritratto toccante e sincero degli esseri umani alla ricerca di dignità e una vita migliore.