ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Emergenza migranti nei Balcani, l'Ungheria presto tra i "Paesi in prima linea"

La nuova rotta dei migranti in fuga da Africa e Medio Oriente,quella dei Balcani, apre nuovi scenari critici in Europa. Dopo le coste greche

Lettura in corso:

Emergenza migranti nei Balcani, l'Ungheria presto tra i "Paesi in prima linea"

Dimensioni di testo Aa Aa

La nuova rotta dei migranti in fuga da Africa e Medio Oriente,quella dei Balcani, apre nuovi scenari critici in Europa. Dopo le coste greche, italiane e maltesi sotto pressione per l’ingente numero di arrivi, 100.000 soltanto dall’inizio del 2015 è oggi l’Ungheria. Budapest potrebbe ora entrare a far parte della lista dei Paesi che l’Unione europea considera “in prima linea” e di cui fanno già parte Italia, Grecia e Malta.

“Il numero dei migranti in arrivo o già registrati in Ungheria ha raggiunto cifre senza precedenti” ha spiega Natasha Bertaud la portavoce della Commissione europea “E’ possibile che l’Ungheria entri a far parte anch’essa del cosiddetto gruppo di Paesi in prima linea” ovvero che hanno maggiormente bisogno del nostro aiuto”.

Al posto degli appena 8 milioni di euro annui per la gestione dei flussi migratori, l’Ungheria potrebbe ora beneficiare di un aumento cospicuo dei fondi stanziati dall’Unione europea.Da risolvere resta, però, il nodo del muro costruito da Budapest al confine con la Serbia, contro il quale Bruxelles si è già espressa in diverse occasioni.