ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia. Oggi Berlino vota il terzo piano di aiuti. Fronda interna Cdu

Sull’eterna crisi del debito ellenico anche il pugno di ferro della Germania di Angela Merkel mostra segni d’incertezza. Oggi il Bundestag vota il

Lettura in corso:

Grecia. Oggi Berlino vota il terzo piano di aiuti. Fronda interna Cdu

Dimensioni di testo Aa Aa

Sull’eterna crisi del debito ellenico anche il pugno di ferro della Germania di Angela Merkel mostra segni d’incertezza. Oggi il Bundestag vota il nuovo piano di aiuti ad Atene, il terzo. L’approvazione è scontata vista l’ampia maggioranza di cui gode il governo: 504 deputati sui 631 che siedono in Parlamento. Ma la fronda interna della Cdu potrebbe essere assai significativa: almeno 60 i deputati che voteranno no.

“Voterò contro” dichiara Klaus Peter Willsch, membro della Cdu e leader dalla fronda. “Uno degli argomenti più solidi per giustificare un terzo piano d’aiuti per i membri del mio partito non è più d’attualità perchè l’Fmi è fuori gioco. Si sapeva da un pezzo. L’Fmi non parteciperà perchè convinto che la Grecia non sia in grado di sostenere il debito”.

Un nuovo piano da quasi 86 miliardi di euro che mette in posizione imbarazzante Angela Merkel. La Cancelliera aveva assicurato che il Fondo Monetario Internazionale avrebbe partecipato all’operazione, mentre l’istituto pone come condizione la ristrutturazione del debito di Atene che considera insostenibile (raggiungerà il 200% del pil) e attenderà fino ad ottobre per prendere una decisione.