ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Isole greche, continuano gli sbarchi di clandestini

Migranti clandestini continuano a sbarcare, con mezzi di fortuna, sulle isola greche del Dodecaneso provenienti dalla Turchia. Nell’isola di Kos

Lettura in corso:

Isole greche, continuano gli sbarchi di clandestini

Dimensioni di testo Aa Aa

Migranti clandestini continuano a sbarcare, con mezzi di fortuna, sulle isola greche del Dodecaneso provenienti dalla Turchia. Nell’isola di Kos, dove sono migliaia i migranti, soprattutto siriani, stipati nello stadio, si procede all’identificazione e selezione dei clandestini per poterli inviare in altre parti della Grecia. Da venerdì la nave passeggeri Venizelos, che può ospitare 2500 passeggeri, funziona come centro di smistamento.

“Non pensavo di lasciare la Siria – dice un rifugiato -, ma i guerriglieri dell’Isil non ci danno tregua. Speriamo di arrivare in un posto dove possiamo vivere. Un Paese che ci accetti per quello che siamo: cristiani, senza armi, che non vogliono uccidere nessuno”.

Dalla penisola di Bodrum, in Turchia, alla più vicina isola greca il tragitto è breve: poche miglia che possono essere percorse di notte anche con un canotto.
Un aiuto di oltre 30 milioni di euro dovrebbe arrivare da Bruxelles alla Grecia non appena il governo Tsipras renderà operativa l’autorità di gestione degli aiuti. Prevista anche una forma di collaborazione dell’Unione europea con la Turchia per limitare i flussi di migranti.