ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scandalo e-mail. Clinton consegna dati a Fbi

Stati Uniti. David Kendall, avvocato di Hillary Clinton, candidata democratica alle presidenziali 2016, ha fornito all’Fbi l’accesso al server

Lettura in corso:

Scandalo e-mail. Clinton consegna dati a Fbi

Dimensioni di testo Aa Aa

Stati Uniti. David Kendall, avvocato di Hillary Clinton, candidata democratica alle presidenziali 2016, ha fornito all’Fbi l’accesso al server privato attraverso cui l’ex-Segretaria di Stato ha ricevuto le e-mail negli anni del suo incarico, tra il 2009 e il 2013.

La polemica verte non tanto sul contenuto delle comunicazioni, quanto sulla questione della sicurezza nazionale. L’Fbi ha ricevuto inoltre una chiavetta Usb contenente copia di alcune migliaia di e-mail che Clinton aveva già in precedenza consegnato al Dipartimento di Stato.

Clinton è inseguita dallo “scandalo” delle e-mail sin dall’annuncio della sua candidatura alla corsa per la Casa Bianca. Avrebbe dovuto utilizzare l’account del governo per la ricezione e l’invio di e-mail ed i suoi detrattori la accusano di non averlo fatto per sottrarre le sue comunicazioni al monitoraggio e all’archiviazione ufficiale da parte del governo.

Clinton ha sempre dichiarato d’aver scelto l’utilizzo dell’accout privato per praticità e che, a fine 2014, ha consegnato al Dipartimento di Stato 55.000 pagine stampate con tutte le comunicazioni diplomatiche passate per la sua posta elettronica.