ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Londra ricorda Audrey Hepburn

Lettura in corso:

Londra ricorda Audrey Hepburn

Londra ricorda Audrey Hepburn
Dimensioni di testo Aa Aa

Inediti e foto familiari che escono da archivi privati accendono nuove luci sulla storia dell’attrice Audrey Hepburn alla National Portrait Gallery di Londra. Un omaggio alla star di ‘My Fair Lady’ che aveva affascinato il pubblico ed era apparsa sulle copertine dei rotocalchi di tutto il mondo negli anni 1950 e ’60. Hepburn era nata nel 1929 a Bruxelles e comincio’ la carriera come ballerina.

Helen Trompeteler, curatrice della mostra: “La mostra punta a un equilibrio fra i ritratti ufficiali dell’attrice tanto amata e le rare immagini meno conosciute dal grande pubblico. Sono molte le fotografie della sua infanzia quando inizio’ la danza ad Arnhem, cose quasi ignote ed è una fortuna poterle aveve in mostra, raccontano la vita personale di Audrey Hepburn”

Il culmine del successo la Hepburn lo tocco’ fra gli anni 50 e 60 con film come ‘Vacanze romane’ e ‘Colazione da Tiffany”.

Sono 30 le foto private dei suoi due figli Sean Hepburn Ferrer e Luca Dotti.

Luca Dotti, figlio di Audrey Hepburn: “Ha sempre pensato che era stato uno sbaglio, che era stata scelta per errore e la gente si sarebbe accorta della cosa e lei sarebbe stata rimandata a casa. Sicuramente era molto diversa da tutte le star di allora. Non pensava di essere una vera attrice. Non pensava di essere una vera cantante, una ballerina, una donna di spettacolo”.

La Hepburn è stata anche ambasciatrice dell’Unicef dal 1988 fino alla morte avvenuta nel 1993 e visito’ una ventina di paesi in via di sviluppo per sostenere progetti umanitari.

La mostra ‘Audrey Hepburn: Portraits of an Icon’ resta aperta fino al 18 ottobre 2015 alla National Portrait Gallery di Londra.

http://www.npg.org.uk/whatson/hepburn/home.php

Altro da le mag