ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Judo: a Budapest, si ferma a un passo dal podio Assunta Galeone

Si è concluso il Grand Prix di judo di Budapest. Nella categoria donne -70kg, la medaglia d’oro finisce nelle mani della spagnola Maria Bernabeu

Lettura in corso:

Judo: a Budapest, si ferma a un passo dal podio Assunta Galeone

Dimensioni di testo Aa Aa

Si è concluso il Grand Prix di judo di Budapest. Nella categoria donne -70kg, la medaglia d’oro finisce nelle mani della spagnola Maria Bernabeu, vincitrice per yuko sulla tedesca Szaundra Diedrich.

Sfiora il podio, invece, l’azzurra Assunta Galeone, tra le donne -78kg, eliminata ai quarti. A trionfare è Kayla Harrison, che batte per ippon la slovena Anamari Velensek. Sentiamo le parole a caldo della statunitense: “Prendo ogni torneo come fosse un esercizio, un allenamento per le Olimpiadi e i Mondiali. Quindi questo per me non è un Grand Prix, ma una finale dei Giochi”.

Nella massima categoria femminile, la vittoria va a Kayra Sayit. La 27enne francese, che ora rappresenta pero’ la Turchia, ha la meglio per uno shido sulla tunisina Nihel Cheikh Rouhou.

Passiamo agli uomini -81kg e al successo di Yakhy Imamov. Il judoka uzbeko batte per waza-ari il francese Alain Schmitt, al ritorno sul tatami dopo un infortunio.

Il portoghese Celio Dias ottiene, invece, la sua prima medaglia in un Grand Prix, quella del metallo piu’ pregiato, stendendo sempre con un waza-ari, il transalpino Romain Buffet.

Tra gli uomini -100kg a salire sul gradino piu’ alto del podio è Ramadan Darwish. L’egiziano ha la meglio sul tedesco Dimitri Peters, colpevole di uno shido di troppo.

Nella massima categoria maschile, è il 23enne nipponico Takeshi Ojitani a imporsi, per due shido a tre, sull’ucraino Oleksandr Gordiienko.

Péter Kristof, euronews: “Il prossimo appuntamento con il judo è per i Giochi Europei di Baku, mentre il prossimo Grand Prix sarà ad Ulaanbaatar a luglio”.