This content is not available in your region

Siria-Iraq: la strategia statunitense contro Isil sotto accusa

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Siria-Iraq: la strategia statunitense contro Isil sotto accusa

<p>Il governo siriano colpisce l’Isil, ma gli jihadisti continuano ad avanzare. Le forze di Assad hanno bombardato oltre 160 obiettivi a Palmira, conquistata giovedì scorso dal sedicente stato islamico che però si avvicina a Damasco, secondo l’Osservatorio Siriano dei Diritti Umani.</p> <p>Malgrado anche i raid aerei della coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti, che è tornata a colpire sia Siria che Iraq. L’avanzata dell’Isil fa piovere critiche sul presidente statunitense Obama.</p> <p>Tra cui quelle del repubblicano John McCain, presidente della commissione Forze Armate nel Senato: “Non c‘è una strategia. E vorrei sapere qual è da chiunque sostenga che ci sia, visto che non mi sembra così evidente…Vediamo le cose terribili che stanno accadendo a Palmira, stanno giustiziando persone abbandonando i loro cadaveri nelle strade. Nel frattempo il presidente degli Stati Uniti sostiene che il nostro principale nemico sia il cambiamento climatico”.</p> <p>Intanto l’esercito iracheno si prepara alla controffensiva per riconquistare Ramadi, finita nelle mani dell’Isil il 17 maggio, e fa ricorso all’aiuto di 50mila volontari delle milizie sciite che per la prima volta saranno impiegate nelle provincia di Al Anbar.</p>