ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Arrestato in Italia sospetto terrorista della strage al museo di Tunisi. Vi morirono anche 4 italiani

Lettura in corso:

Arrestato in Italia sospetto terrorista della strage al museo di Tunisi. Vi morirono anche 4 italiani

Dimensioni di testo Aa Aa

Un marocchino di 22 anni è stato arrestato nel milanese per la strage al museo Bardo di Tunisi.

È ritenuto responsabile della pianificazione e dell’esecuzione dell’attacco terroristico che ha causato 24 morti, fra cui 4 italiani, e 45 feriti.

Si chiama Abdel Majid Touil si trovava in Italia un mese prima della strage. Il 17 febbraio era sbarcato in Sicilia, a Porto Empedocle, da un barcone. Qui era stato identificato insieme ad altre 97 persone e aveva ricevuto un provvedimento di espulsione dal questore di Agrigento. Anche il foglio di via indica la stessa data: 17 febbraio. Da quel momento, Majid sparisce.

Secondo le accuse sarebbe riemerso a Tunisi per la strage.

Un fantasma per gli inquirenti. “Abbiamo soltanto un’identificazione del febbraio 2015, allorquando era stato identificato nel corso di uno sbarco ad Agrigento e munito di provvedimento di espulsione. Per il resto non abbiamo nessun’altra informazione su di lui”

Le autorità tunisine, da cui è partito l’ordine di cattura, ritengono Touil Abdel Majid tra i responsabili sia a livello di pianificazione che di esecuzione materiale dell’atto terroristico che il 18 marzo.

L’uomo dovrebbe essere estradato verso il Marocco. Lì rischia la pena di morte.