Francia, rabbia dei familiari delle vittime dopo l'assoluzione dei poliziotti

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Francia, rabbia dei familiari delle vittime dopo l'assoluzione dei poliziotti

<p>I parenti delle vittime hanno accolto con grida di rabbia l’assoluzione, da parte del tribunale di Rennes, dei due poliziotti che scatenarono indirettamente le rivolte nelle banlieues in Francia.</p> <p>Nel 2005, nella periferia di Parigi, gli agenti stavano inseguendo due piccoli spacciatori, che si rifugiarono in una cabina elettrica e morirono folgorati. </p> <p>Gli agenti erano accusati di omissione di soccorso. </p> <p>I familiari delle vittime non hanno accettato la sentenza.</p> <p>“Sono nauseato, deluso, disgustato, sono tutto quello che potete immaginare. La polizia è intoccabile. Non soltanto in questo caso. Non viene mai condannata. Mai”, ha detto Adel Benna, fratello di uno dei due ragazzi morti. </p> <p>I poliziotti hanno mantenuto un profilo basso. Per loro, ha parlato il legale, Daniel Merchat: “Questi nove anni sono stati per loro nove anni di sofferenza. Oggi questo lungo periodo triste è finito. Sono molto sollevati”.<br />  <br /> La morte dei due adolescenti, avvenuta dieci anni fa, scatenò una violenta reazione nelle periferie, con tre settimane di guerriglia urbana. </p> <p>I poliziotti hanno sempre sostenuto di non essersi resi conto del pericolo che correvano i due ragazzi.</p>