ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Burundi: nuove proteste, polizia spara su manifestanti

La polizia del Burundi ha sparato sui manifestanti, secondo l’opposizione: un centinaio di persone hanno portato a braccia un corpo senza vita

Lettura in corso:

Burundi: nuove proteste, polizia spara su manifestanti

Dimensioni di testo Aa Aa

La polizia del Burundi ha sparato sui manifestanti, secondo l’opposizione: un centinaio di persone hanno portato a braccia un corpo senza vita davanti alla casa del sindaco di Butarere, il quartiere di Bujumbura dove è avvenuto il fatto.
Sono i manifestanti a dire che a sparare è stata la polizia. Le autorità negano invece che gli agenti abbiano sparato sulla folla.

Non si hanno per ora conferme nemmeno dei due morti causati da una granata sui manifestanti in un’altra zona della capitale.

Si tratta del diaciassettesimo giorno di proteste contro il tentativo del presidente uscente, Pierre Nkurunziza, di garantirsi un terzo mandato: la Costituzione fissa il tetto a due mandati, ma la Consulta ha stabilito che il primo non conta, perché Nkurunziza fu allora scelto dal Parlamento e non eletto direttamente.

Almeno una ventina i morti dall’inizio delle proteste.