ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Regno Unito: la scozzese Nicola Sturgeon pronta a entrare nel governo e nella storia

Qualunque sarà l’esito del voto del 7 maggio, la campagna elettorale britannica ha già emesso un verdetto: la vera novità è rappresentata dallo

Lettura in corso:

Regno Unito: la scozzese Nicola Sturgeon pronta a entrare nel governo e nella storia

Dimensioni di testo Aa Aa

Qualunque sarà l’esito del voto del 7 maggio, la campagna elettorale britannica ha già emesso un verdetto: la vera novità è rappresentata dallo Scottish National Party guidato da Nicola Sturgeon. Con la sua leadership l’Snp ha saputo trasformare la sconfitta dello scorso anno nel referendum per l’indipendenza della Scozia in un annunciato successo a Westminster.

“Una voce più forte per la Scozia significherà una voce più forte per politiche nuove, migliori e più progressiste a Westminster per tutti”, ripete Sturgeon agli elettori.

Quarantacinque anni, leader dell’Snp e first minister scozzese dopo il passo indietro fatto da Alex Salmond lo scorso settembre, Sturgeon è laureata in legge. È iscritta all’Snp dal quando aveva 16 anni e da quando guid il partito ha visto aumentare il numero degli iscritti, superando la soglia dei 100mila.

Ha messo da parte le istanze secessioniste del suo predecessore per parlare a tutti i sudditi: promette la fine dell’austerità e di salvare il servizio sanitario nazionale.

“Non esiste una scorciatoia sulla strada verso l’indipendenza della Scozia – spiega la leader Snp – Se ci riusciremo, e credo che un giorno accadrà, sarà solo grazie alla maggioranza delle persone e attraverso un referendum che sottoporrà questo quesito”.

In base ai sondaggi, il suo partito potrebbe fare incetta di collegi nella roccaforte scozzese e, secondo alcuni, arrivare addirittura a fare en plein con 59 seggi su 59, diventando la terza forza politica nella nuova Camera dei Comuni.

“Se ci sarà una maggioranza anti-tory alla Camera dei Comuni dopo le elezioni, anche se i Tories saranno primi, faremo di tutto per tenere David Cameron fuori da Downing Street”, afferma.

Ma c‘è una questionenon negoziabile per la leader nazionalista scozzese è il rinnovo dell’arsenale nucleare Trident, trasportato da dei sottomarini in una base vicino Glasgow: “L’Snp dice molto chiaramente che Trident è una questione fondamentale per noi – dice – Rifiuteremo ogni accordo di governo che non preveda la sospensione di Trident”.

Figlia di un elettricista e di un’infermiera, la First Minister scozzese ama i bagni di folla e convince anche sui social media. Parola del vice presidente di Twitter in Europa.