ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nepal, il governo invita i team stranieri a lasciare il paese

A nove giorni dal terremoto che ha sconvolto il Nepal, a Katmandu e in tutto il paese il clima prevalente è di lutto e preghiera. Il bilancio

Lettura in corso:

Nepal, il governo invita i team stranieri a lasciare il paese

Dimensioni di testo Aa Aa

A nove giorni dal terremoto che ha sconvolto il Nepal, a Katmandu e in tutto il paese il clima prevalente è di lutto e preghiera.

Il bilancio ufficiale delle vittime supera i 7000 morti, ma resta provvisorio. Secondo molti, alla fine, potrebbe superare i 10.000.

“Il terremoto ci ha fatto passare molti problemi. Sono qui per pregare per tutti i miei”, spiega una donna.

Le autorità nepalesi hanno chiesto alle squadre di soccorso straniere di lasciare il paese. Secondo un portavoce del ministero dell’Interno, dopo nove giorni non ci si attende più di trovare superstiti.

Con la maggioranza della popolazione costretta a dormire all’addiaccio, in mezzo ai rifiuti, si teme un rischio sanitario, sia per il possibile scoppio di epidemie di colera che per l’alto numero di cremazioni dei cadaveri.

E mentre si vanno spegnendo i riflettori dei media, in Nepal l’emergenza non è certo passata:m ancano cibo, acqua potabile e medicinali, soprattutto da destinare ai bambini, e poi coperte e tende.