ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Kathmandu, esplode la rabbia dei superstiti. "Abbandonati dal governo"

A Kathmandu esplode la rabbia tra i superstiti. Si dicono abbandonati a se stessi, accusano il governo di non aver agito per dare sollievo alla

Lettura in corso:

Kathmandu, esplode la rabbia dei superstiti. "Abbandonati dal governo"

Dimensioni di testo Aa Aa

A Kathmandu esplode la rabbia tra i superstiti. Si dicono abbandonati a se stessi, accusano il governo di non aver agito per dare sollievo alla popolazione colpita dal sisma.

Per questo qualche centinaio di persone ha bloccato il traffico della capitale, dando vita a una manifestazione di protesta. Nonostante qualche incidente, non si sono contati arresti.

“Non abbiamo ricevuto alcun aiuto. Abbiamo fame, non abbiamo niente da bere. Non abbiamo potuto dormire. Ho un figlio di sette anni che dorme all’aperto, fa freddo e ci si comincia ad ammalare di polmonite. Il governo non fa niente. Dovrebbe andarsene”

Ieri il primo ministro aveva riconosciuto di non aver potuto fare il necessario, per fronteggiare la catastrofe.

Intanto, centinaia di cittadini indiani residenti nel Nepal hanno potuto abbandonare la zona colpita dal sisma grazie agli autobus inviati dallo stato indiano dell’Uttar Pradesh.