ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lezioni teatrali a Budapest

Lettura in corso:

Lezioni teatrali a Budapest

Dimensioni di testo Aa Aa

20 lezioni teatrali da 13 compagnie di diversi paesi: è il programma ancora in corso del Teatro Madách a Budapest. Dopo il successo del festival

20 lezioni teatrali da 13 compagnie di diversi paesi: è il programma ancora in corso del Teatro Madách a Budapest. Dopo il successo del festival dello scorso anno l’evento cresce con nuove compagnie e teatri stabili. La manifestazione internazionale è di rango.
Budapest si candida ad essere un ponte culturale fra i teatri europei occidentali e orientali.

Il Teatro Nazionale Macedone ha presentato
la commedia “La Casa Eterna”, storia di una casa che nel corso di un secolo ha assistito ai destini incrociati di mondi ed eventi diversi, una casa con stanze piene di storie. Tra loro la vita del filologo slavista, storico ed etnografo Petkov Misirkov.

Successo anche per l’allestimento del Piccolo Teatro di Milano con le Le Voci di Dentro di Eduardo De Filippo per la regia di Toni Servillo.

L’opera è forse una di quelle che non possono essere controverse nel repertorio di De Filippo e che rivela tutta la sporcizia dell’animo umano.

Un compagnia ucraina il Centro d’Arte Contemporanea DAKH di Kiev ha messo in scena la crisi fra Russia e Ucraina, con l’opera “La gabbia del cane”. Da qui la domanda universale sulle colpe del male e degli orrori. Il regista ucraino Vladyslav Troitskyi riporta tutte le grandi tensini sociali e politiche ma intanto adesso compagie russe e ucraine si ritrovano a Budapest.

Il Burgtheater di Vienna ha allestito “Il gabbiano” di Anton Chechov. Dopo lo spettacolo gli attori austriaci hanno letto un messaggio politico. L’attore Martin Reinke ha detto che l’Ungheria è in una deriva che l’allontana dall’Europa.

GÁBOR ÁCS, EURONEWS: “Il pubblico si è diviso fra coloro che applaudivano e coloro che fischiavano. Il Teatro Nazionale Ungherese ha condannato questa azione indegna e ha chiesto spiegazioni al Burgtheater”.