ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A Torino l'ostensione della Sacra Sindone, attesi migliaia di cristiani

Ha avuto inizio nel Duomo di Torino l’Ostensione della Sacra Sindone. La reliquia più importante del mondo cristiano è contenuta in una teca di

Lettura in corso:

A Torino l'ostensione della Sacra Sindone, attesi migliaia di cristiani

Dimensioni di testo Aa Aa

Ha avuto inizio nel Duomo di Torino l’Ostensione della Sacra Sindone. La reliquia più importante del mondo cristiano è contenuta in una teca di acciaio e di cristallo corazzato, illuminata da fari speciali.

Con le parole del Papa emerito Benedetto XVI, la Sindone è “un telo sepolcrale che ha avvolto la salma di un uomo crocifisso, in tutto corrispondente a quanto i Vangeli ci dicono di Gesù”.

“Sono questioni che riguardano aspetti scientifici e di ricerca, su cui non c‘è anora accordo e la Chiesa non ha nulla in contrario a che si continui a ricercare – ha detto l’arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia – . Quello che più conta per il pellegrino e per la Chiesa è che comunque, di fronte a questo telo, nasce nel cuore delle persone questo richiamo continuo e costante a ciò che Gesù ha fatto”.

“Io ci ho creduto sin dalla prima volta che l’ho vista e continuo a crederci – dice una signora – Però, ogni volta provo un’emozione grandissima”.

“E’ stata un’esperienza unica ed emozionante – dice una ragazza – . Auguro a tutti i giovani di poter capire e di poter osservare con il cuore”.

L’ostensione andrà avanti fino al 24 giugno. Migliaia di pellegrini sono attesi da tutto il mondo. Il 14 maggio arriverà il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il 21 giugno Papa Francesco.

Oltre all’Expo di Milano, l’evento di Torino è considerato un possibile obiettivo del terrorismo. Ogni giorno 500 uomini delle forze dell’ordine, armati di metal detector, garantiranno la sicurezza.