ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lufthansa sapeva di un almeno un grave episodio depressivo di Lubitz

Andreas Lubitz aveva informato Lufthansa di almeno un grave episodio depressivo di cui aveva sofferto nel 2009 e che lo aveva costretto a

Lettura in corso:

Lufthansa sapeva di un almeno un grave episodio depressivo di Lubitz

Dimensioni di testo Aa Aa

Andreas Lubitz aveva informato Lufthansa di almeno un grave episodio depressivo di cui aveva sofferto nel 2009 e che lo aveva costretto a interrompere la sua formazione di pilota.

Lo rende noto la stessa compagnia aerea, holding di Germanwings, forse nel tentativo di fugare ogni sospetto di reticenza.

Nei file inviati alla procura di Dusseldorf, che in Germania indaga sulla tragedia aerea, ci sono cartelle cliniche e email. La prova che Lufthansa era al corrente di una scomoda verità: la crisi depressiva, poi rientrata, del suo copilota.

Intanto, la gendarmeria francese comunica di aver recuperato tutti i resti delle vittime sul luogo dello schianto dell’A320. Grazie ai campioni di Dna, le autorità sperano di completare l’identificazione entro la fine della settimana.

Un sollievo per i parenti delle vittime, che in più di 450 si sono resi nel comune di Seyne-les-Alpes per piangere i loro cari. A mettere alla prova la loro resistenza è ora il ritrovamento di un video, girato con un telefonino, che riprende gli ultimi secondi a bordo dell’aereo, prima dell’impatto. Una testimonianza importante: i passeggeri sapevano a cosa andavano incontro.