ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: l'umore degli elettori alla vigilia delle legislative

Manca ormai meno di un giorno alle attesissime legislative greche. La maggior parte degli elettori ha le idee chiare. I nostri inviati hanno parlato

Lettura in corso:

Grecia: l'umore degli elettori alla vigilia delle legislative

Dimensioni di testo Aa Aa

Manca ormai meno di un giorno alle attesissime legislative greche. La maggior parte degli elettori ha le idee chiare. I nostri inviati hanno parlato con la gente per tastare il polso dell’elettorato alla vigilia delle elezioni.

“Che caos! Nessuno merita il mio voto! Nessuno mi convince. Non lo so.. potrebbe esserci un miracolo, ma non credo più nei miracoli. Ogni politico pensa solo al potere”.

Sono molti i giovani che vogliono lasciare il Paese.

-“Non c‘è spazio per noi. Non c‘è crescita. Ci sono pochi posti di lavoro e la maggior parte sono dietro a una scrivania, con stipendi bassissimi. La maggior parte dei miei amici lavora come cameriere. Se sei giovane, creativo e dinamico devi lasciare il Paese”.
-“L’unico mio obiettivo è partire. E’ la realtà. 250 mila giovani hanno già lasciato la Grecia, non perché volevano. Le cose non vanno bene, ma bisogna capire il perché”.

Tra gli esperti c‘è chi teme che il voto di domenica sia dettato più dalla rabbia che dalla logica. Il nostro corrispondente Apostolos Staikos:

“A poche ore dall’apertura dei seggi, tutti si chiedono cosa cosa porterà il domani. Alcuni sono preoccupati, altri hanno paura, ma tutti sperano che il nuovo governo metta fine all’austerity”.